KokoDesign

SLOGAN- L’URLO DI GUERRA

9 Dicembre 2019 / admin

SLOGAN- L’URLO DI GUERRA

Lo slogan, claim o headline è una frase che accompagna il logo di un’azienda o di un prodotto con lo scopo di esprimere in maniera più diretta un concetto, rendendolo immediato e facilmente memorizzabile. In molti lo usano ma in pochi sanno che le origini sono legate al mondo bellico.
Infatti, il lessema “slogan” deriva dal gaelico scozzese: slaughnemico’ + ghairmurlo’ = urlo di guerra.

Affinché uno slogan funzioni, deve colpire positivamente il pubblico, incoraggiare un’azione specifica promettere un risultato. Deve essere in grado di attrarre l’attenzione, di incuriosire e di stamparsi in maniera indelebile nella mente delle persone.
Possiamo affermare che il claim deve certamente essere:

– breve: dalle tre alle dieci parole;

– semplice: composto da termini di facile comprensione;

– unico: non deve richiamare alla mente altri slogan;

– veritiero: deve conquistare la fiducia dell’utente;

– seducente: deve presentare un servizio che nessun altro concorrente promette;

– incisivo: più si imprime nella mente dell’utente o del telespettatore, maggiore sarà la possibilità che quest’ultimo compri il prodotto;

– immediato: deve richiamare chiaramente l’articolo per il quale è stato creato.

Un claim, in definitiva, diventa davvero di successo quando entra nel linguaggio comune sopravvivendo, a volte, anche al prodotto che sponsorizza. Un esempio lampante di uno slogan di successo? “Just do it” della Nike.

In realtà la frase non è stata farina del loro sacco, ma piuttosto la “rivisitazione” di un’affermazione che un pluriomicida condannato a morte fece proprio davanti al suo plotone di esecuzione qualche secondo prima di morire. Ebbene, l’espressione che tante volte si scrive, si legge e si celebra per fare riferimento al marchio di abbigliamento sportivo è la frase di un serial killer.
Ad ammetterlo è stato proprio il creatore  della campagna pubblicitaria Dan Wieden, nel lontano 1988 in cui fu utilizzato per la prima volta lo slogan. Il killer in questione, divenuto quindi famoso proprio per questo episodio che lo lega alla Nike, si chiamava Gary Gilmore, originario dello Utah che fu  condannato a morte nel 1977 per aver compiuto diversi omicidi. L’espressione originale pare fosse “Let’s do this” letteralmente “facciamolo”, poi sapientemente modificata nella forma da Wieden per darle un suono più armonioso e facilmente ricordabile, seppur il significato è rimasto invariato. Nel 1988 il creatore ebbe questa intuizione e lo propose all’ azienda come proprio slogan. Inizialmente la sua idea non ebbe un largo consenso  fra i vertici dell’azienda, ma grazie a chi ha creduto in lui, sono stati realizzati comunque i primi spot. Il consenso avuto dal pubblico non si è fatto attendere. Lo stesso creatore dello slogan Dan Wieden ha dichiarato che la sua ispirazione è dovuta al fatto che non c’è frase migliore che quella di “facciamolo” per accettare una sfida definitiva, con cui  si debbano superare i propri limiti, una sfida che forse si sa che si perderà ma non per questo ci si tira indietro nel giocarla fino in fondo.

Fate attenzione a come  catturare l’attenzione dei vostri clienti!

 

SCRIVICI A info@kokodesign.it oppure


 

Copyright © 2019 - Tutti i diritti riservati.