KokoDesign

Video strategist

19 giugno 2018 / admin

Video strategist

Video strategist: elementi da considerare

 

 

Realizzare video e diffonderli avendo una strategia ben definita: ecco di cosa si occupa un video strategist. Per certi versi questa professione rientra nell’ambito del content marketing e della content strategy, con una focalizzazione, appunto, sul contenuto video. La capacità assolutamente necessaria per svolgere la professione di video strategist, anche in campo digitale, è, infatti, quella di integrare mezzi e canali, considerando il video solo come uno dei tanti tipi di contenuti utili a comunicare. Alla base di tutto, poi, deve esserci sempre un messaggio da veicolare, sviluppato a partire da uno studio approfondito del target.

 

 

STRATEGIA: IL SOLO VIDEO (BREVE) NON BASTA
In fase di realizzazione vanno considerati anche alcuni aspetti legati all’attenzione dello spettatore e a come cambiano nel tempo le modalità di fruizione dei contenuti.Bisogna considerare, che l’attenzione diventa maggiore durante i primi secondi del video, perchè lo spettatore decide se continuare a vedere o chiudere, che non sempre i formati brevi sono quelli più apprezzati specie quando brevi, perché il tutto dipende dal contesto di fruizione. I video restano ancora tra i trend del content marketing e del social media marketing, anche per il 2018, e quando riescono ad essere chiari ed esaustivi in poco tempo sono sicuramente efficaci dal punto di vista comunicativo, ma alcune ricerche dimostrano quanto siano sempre più visualizzati anche i long form video.

Importante anche tener conto delle condizioni di fruizione, appunto, poiché talvolta non si può ascoltare l’audio dei video, motivo per cui non si può fare unicamente affidamento su quello per spiegare dei punti chiave (una buona soluzione può essere magari inserire sempre i sottotitoli), così come è opportuno considerare che quando l’obiettivo che si intende raggiungere con il video è quello di spingere lo spettatore a compiere un’azione non bastano le sole immagini, serve una call-to-action chiara. Insomma, un buon contenuto video, come si diceva in apertura, non è sufficiente: va pianificato con cura e una volta realizzato e finito il prodotto occorre fare in modo che sia effettivamente visualizzato da un certo pubblico.

Fonte:  https://www.insidemarketing.it/video-strategist-caratteristiche-professione/?IM=HomeB2

SCRIVICI A info@kokodeign.it oppure

Copyright (C) 2018 - Tutti i diritti riservati.