KokoDesign

Growth Hacking: Scopriamolo insieme!

21 marzo 2018 / admin

Growth Hacking: Scopriamolo insieme!

Prima di andare in qualsiasi tipo di definizione, chiariamo subito una cosa. il Growth Hacking è un mindset, un approccio. Qualcuno azzarderebbe addirittura a definirlo una filosofia!
 
“Perché ci tengo a dire, come prima cosa, che si tratta di un mindset? Perché i tool, i libri e i framework passano, il mindset dura per sempre! E questo è uno dei motivi principali per i quali, quando faccio formazione su questo tema, mi sforzo di trasmettere ai miei studenti il mindset che è alla base di questo approccio.” – R. Gaito
 

Il Growth Hacking è un processo!

Significa che non è un’attività una tantum che puoi svolgere quando ne senti l’esigenza. Non è una formula magica, né un insieme di trucchetti. Anzi, diffida da chi ti propone i trucchetti!
 
Il Growth Hacker è una persona che imposta un processo continuo e rapido basato su una serie di esperimenti che coinvolgono in maniera trasversale il marketing e il prodotto, fino a trovare quello vincente.
L’unica cosa che fa il Growth Hacker è far crescere un prodotto. A qualsiasi costo, senza se e senza ma.
 

Un esperimento per essere definito tale deve rispettare queste tre caratteristiche:

 
/ Misurabile
Deve essere strettamente legato a una metrica. Deve essere possibile tracciare il legame causa-effetto tra l’esperimento e la metrica che si sta osservando.
 
/ Ripetibile
Deve essere possibile ricreare le stesse condizioni per ripetere l’esperimento. Ciò significa che non deve essere casuale o basato su elementi fortuiti.
 
/ Scalabile
Come vedremo in seguito la scalabilità è la chiave di ogni startup. Ogni esperimento che si imposta deve essere quindi, non solo ripetibile, ma scalabile. Se l’ho fatto con 1, posso ripeterlo con 10? E con 100?
 

L’obiettivo è ottimizzare al massimo questo processo fino a trovare la combinazione vincente.

Occhio però, se stai pensando che quindi è un’attività a budget zero ti sbagli di grosso. Anzi, questo è uno dei classici “miti da sfatare”.
 
Semplicemente si fa un utilizzo diverso del budget, ma anche questo aspetto sarà approfondito in seguito, per ora ti basti sapere che si tratta di un utilizzo più ottimizzato del budget.

 

 

 

Copyright (C) 2018 - Tutti i diritti riservati.