KokoDesign

Gli e-commerce minacciano i negozi fisici?

25 settembre 2017 / admin

Gli e-commerce minacciano i negozi fisici?

Black Friday, Cyber Monday e chi più ne ha più ne metta. I negozi online dimostrano il loro potere con questi sconti aggressivi che riescono ad accattivare il consumatore medio.  Quanto è grande la fetta di clienti che i negozi online “ruba” ai negozi fisici? L’e-commerce rappresenta una reale minaccia per il commercio di strada?

È ormai chiaro a tutti che il modo di acquistare sta cambiando completamente. La possibilità di ordinare da casa da pc o da dispositivi mobili, quali smartphone e tablet, viene sfruttata sempre più dai consumatori. Le vendite online, infatti, rappresentano il 14% delle vendite totali di un paese e questa percentuale cresce anno dopo anno.

Ci sono diversi casi di “spostamento” di flussi di consumatori dal web allo store, si parla di un 68% di clienti che si recano presso il punto vendita dopo aver fatto delle ricerche online. Il 53% di chi possiede uno smartphone consulta il device dentro il negozio per cercare o confrontare informazioni di prezzo o di qualità del prodotto. Altrettanto accade che il 41% dei clienti che hanno effettuato acquisti online siano entrati nei negozi per vedere e controllare i prodotti che avrebbero poi comprato.

Da queste statistiche possiamo arrivare alla conclusione che anche se l’acquisto online sta aumentando, questo non rappresenta una minaccia per le vendite di un negozio fisico, anzi bisognerebbe cercare usare queste informazioni a proprio vantaggio e generare una strategia che cambi l’esperienza d’acquisto degli utenti.

I retailer, ad esempio, potrebbero offrire promozioni personalizzate ai clienti (come nel caso dell’acquisto online) da utilizzare esclusivamente in store, pubblicizzando le offerte tramite social, email e social network. Un’altra strada potrebbe essere quella di rendere pubblica la disponibilità dei pezzi disponibili in modo da evitare la frustrazione dall’acquirente nel momento in cui non riesce a trovare il prodotto che cercava. Per sfruttare a proprio vantaggio l’esperienza online, invece, si potrebbe proporre il ritiro in store per acquisire traffico reale in negozio.

Insomma, l’online non equivale ad una vera minaccia per i retailer, sono due mondi che si intersecano tra loro ma che mantengono ognuno le proprie potenzialità. Da non dimenticare  è l’elemento che più sprona il cliente all’acquisto in negozio: la disponibilità e la cordialità del personale. Essere riconosciuti e instaurare un rapporto meno formale è una risorsa da non sottovalutare da parte dei negozi fisici, ma da sfruttare intensamente!

 

Copyright (C) 2018 - Tutti i diritti riservati.